Ritrovato cane sepolto per 2mila anni

Un cane che per oltre 2000 anni è rimasto sepolto sotto il balneum, cioè l'impianto termale del sito archeologico Domvs Aemilia di Tassignano (Lucca) risalente al periodo tra il II e il I secolo avanti Cristo. È il ritrovamento più importante emerso dalla campagna di scavi 2018 gestita dal Gruppo archeologico capannorese sotto la direzione scientifica di Alessandro Giannoni e finanziata da Comune di Capannori (Lucca), Fondazione Banca del Monte di Lucca e Istituto comprensivo 'Carlo Piaggia' di Capannori. Il cane, in buono stato di conservazione, è deposto su un fianco in una fossa ricavata all'interno della fondazione del muro perimetrale ovest del balneum. La costruzione di edifici o insediamenti, infatti, obbediva a prescrizioni magico-religiose ancor prima che tecniche: queste prevedevano il sacrificio di cani e la loro deposizione rituale

Altre notizie

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Forte dei Marmi

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...